Torniamo a raccontare la Foggia bella

Anno I – Numero 4 – Ottobre 2017


Il mensile riparte dalle nuove attività del comitato di Vico Troiano.

Cari amici, grazie alla straordinaria risposta che il nostro giornale ha raggiunto con precedenti edizioni e grazie all’affetto che ci hanno pensato, gente di Foggia torna nelle case dei foggiani. Il mensile, voce dell’omonimo comitato sito a Vico Troiano, nei pressi della Chiesa dei Santi Guglielmo e Pellegrino, torna a raccontare storie e spaccati di vita vissuta. Torna a raccontare le energie positive che si muovono dentro Foggia e che alle volte, restano sconosciute. La gente di Foggia è un ragazzo che dice un disservizio, come un genitore che non si lamenta, ma che partecipa donando agli altri tempo ed esperienza. È un professionista che si contraddistingue, è il parroco che veglia di notte pur di mantenere aperte le chiese.È l’operatore sociale che dedica anima e corpo al suo prossimo dimenticandosi quasi di sé. Il mio giornale è unico perché scritto da tutti voi: le storie, i successi, la voglia di mettersi in gioco per il bene collettivo sono i suoi ingredienti segreti. Il cicaleccio da bar non ci appartiene. Qui è vietato lamentarsi. Eppure necessario, piuttosto, rimboccarsi le maniche ed attivarsi con le proprie idee perché crediamo nella partecipazione attiva, nella voglia dei foggiani di mettersi in gioco e di riscrivere nuove pagine di storia per Foggia. I nostri lettori sono gli stessi protagonisti delle storie che raccontiamo. Via per tutti e il dovere di coraggioA tutti noi il dovere di contagiare gli scettici e sentirsi parte di questa terra, a tutti noi il dovere di sentirci orgogliosi di essere foggiani. Il futuro è un coraggio di essere diverso. Il domani appartiene a noi!

Mauro Pitullo


Scarica il giornale completo in versione PDF –  GdF numero 4 , ottobre 2017


Direttore resp. Mauro Pitullo – Anno I – Numero 4 – Ottobre 2017

HANNO COLLABORATO A QUESTO NUMERO: Michela Carlomagno, Salvatore de Martino, Elisabetta Elia, Vincenzo Negro

Grafica: Demetrio Amatore

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*